Filtra per tipo

Ripristino delle zone umide di Giacomini da terreni agricoli, Point Reyes National Seashore, California

Lorraine Parsons e Sarah Allen
Creato: 11 / 25 / 2015 - Aggiornato: 7 / 09 / 2019

Foto attribuita a Robert Campbell, robertcampbellphotography.com. Nessuna approvazione dell'autore implicita.

sommario

Point Reyes National Seashore ha sviluppato il progetto di ripristino delle zone umide di Giacomini per ripristinare le zone umide soggette a marea dai terreni agricoli arginati. Gli sforzi di restauro sono stati portati a termine attraverso sottogoci per coinvolgere il pubblico, gestire l'accesso pubblico, proteggere gli habitat pre e post-progetto per più specie elencate, costruire resilienza per far fronte ai possibili effetti dei cambiamenti climatici e monitorare in modo adattativo l'efficacia delle azioni di gestione.

sfondo

Le zone umide di Giacomini comprendevano in origine la palude salmastra, le distese fangose ​​intertidali e le aree subtidali nella parte meridionale dello spartiacque della baia di Tomales, appena a nord della baia di San Francisco. Sono stati alterati dall'influenza umana a partire dagli 1860, quando le pratiche di registrazione e agricoltura hanno aumentato la sedimentazione. Successivamente, in 1946, un grande ranch da latte implementò pratiche agricole e costruì infrastrutture tra cui tidegate e 4 km (2.5 mi) di argini che riducevano notevolmente le condizioni e la funzionalità delle zone umide. Questi cambiamenti hanno trasformato la palude in habitat di acqua dolce e hanno incanalato il Lagunitas Creek. La canalizzazione ha causato il flusso del fiume per bypassare le zone umide, che in precedenza servivano a ridurre i livelli di piena e a filtrare inquinanti e sedimenti dal flusso delle acque piovane. Dopo aver acquistato il ranch in 2000, il National Park Service ha ripristinato più di 248 ha (613 ac) di terreno agricolo in habitat umido in 2007 e 2008, rappresentando il 12% delle zone umide costiere esterne della California centrale.

Il ranch è stato acquistato per diversi motivi: il sito è stato identificato all'interno del confine del parco, il ripristino delle preziose zone umide costiere servirebbe da mitigazione per l'habitat costiero precedentemente perso nel parco, e il precedente proprietario era interessato a vendere la terra. Il ripristino delle zone umide è stato ottenuto attraverso una serie di misure, tra cui la rimozione di argini, la costruzione di canali e una zona di sversamento, la piantumazione di piante autoctone, la rimozione di piante non native e l'installazione di bacini di mitigazione per la California rossa ranaRana draytonii). La modellizzazione al computer è stata intrapresa prima del restauro per garantire che la zona umida ripristinata non provocherebbe modifiche involontarie della salinità, in particolare l'intrusione di acqua salata nella vicina riserva di acqua potabile. Questi modelli hanno anche osservato come i cambiamenti nel livello del mare in scenari multipli potrebbero alterare le zone umide.

Implementazione

La dichiarazione sull'impatto ambientale del progetto includeva inventari di specie e habitat minacciati, in via di estinzione e trapezoidali, e modelli idrologici e idrodinamici dell'intrusione e dell'inondazione di acqua salata in diversi scenari. Durante lo sviluppo del progetto, sono stati affrontati i problemi legati al cambiamento climatico, tra cui l'innalzamento del livello del mare, l'intrusione di acqua salata, la migrazione degli habitat nelle aree montane, la diversità delle specie, le specie invasive e le inondazioni residenziali. Basandosi su modelli di innalzamento del livello del mare, il progetto di restauro ha preso in considerazione la migrazione degli habitat e la conservazione di habitat di alta palude rari. Poiché diverse specie elencate erano presenti nell'area del progetto prima del restauro, era difficile massimizzare l'habitat per nuove specie bersaglio riducendo al minimo gli impatti sulle specie che prosperavano in condizioni pre-progetto.

La zona umida ripristinata è vulnerabile all'innalzamento del livello del mare e all'impatto dell'aumento della salinizzazione delle acque, che avrebbe un impatto su diverse specie elencate che sono adattate alle condizioni di acqua dolce o salmastra. La resilienza dell'area ripristinata a tempeste e inondazioni non è stata ancora testata da una tempesta annuale di 100, ma negli ultimi anni non si sono verificati inondazioni di case durante le grandi tempeste invernali. Il ripristino delle zone umide ha comportato una risposta positiva significativa da uccelli acquatici e altri animali selvatici con aumenti di numero e biodiversità documentati nei dati di monitoraggio. Esigenze eccezionali includono la valutazione e l'analisi dei dati sul campo e l'hindcasting per verificare l'accuratezza del modello. L'acquisizione di finanziamenti per questo progetto è stata impegnativa, in particolare per il monitoraggio post-progetto, nonostante l'ampio riconoscimento di questa preziosa componente.

Risultati e conclusioni

Per affrontare le numerose preoccupazioni sollevate dalla dichiarazione di impatto ambientale, il processo di pianificazione ha incluso una discussione impegnata con la comunità locale, in particolare sui problemi di accesso pubblico. Il piano di progetto finale comprendeva anche un programma di monitoraggio pre e post ripristino per idrologia, topografia, sedimentazione, qualità dell'acqua, zooplancton, invertebrati bentonici, pesca, vegetazione e uccelli. Sebbene il National Park Service abbia fornito supporto per questo progetto, i finanziamenti dovevano essere ottenuti da più fonti non parchi.

Questo progetto è in corso.
-------

Questo case study fa parte del rapporto del servizio del parco nazionale 2015, Strategie di adattamento costiero: casi di studio. Inizialmente, questi casi studio sono stati sviluppati dai gestori del parco nell'ambito di un corso di adattamento costiero guidato da NPS a maggio 2012. I casi studio seguono il formato creato per il database CITE (Climate Adaptation Knowledge Exchange) di EcoAdapt, che include un elenco di strategie di adattamento. Tutti i case study sono stati aggiornati e modificati a settembre 2013 e March 2015 in risposta a un numero crescente di richieste da parchi costieri e altre agenzie di gestione costiere alla ricerca di esempi di strategie di adattamento ai cambiamenti climatici per risorse naturali e culturali e beni lungo il loro oceano, lacustre, e le coste fluviali.

Stato

Inviato dall'utente e revisionato da CAKE Content Editor Novembre 2015

Citazione

Parsons, L. e S. Allen. (2015). Ripristino delle zone umide di Giacomini da terreni agricoli, Point Reyes National Seashore, California [Case study su un progetto del Point Reyes National Seashore]. Tratto da Schupp, CA, RL Beavers e MA Caffrey [eds.]. 2015. Strategie di adattamento costiero: casi di studio. NPS 999 / 129700. Servizio del parco nazionale, Fort Collins, Colorado. Estratto da CAKE: www.cakex.org/case-studies/restoring-giacomini-wetlands-agricultural-lan ...(Ultimo aggiornamento di novembre 2015)

parole

Obiettivi Cambiamenti e impatti climatici:
Erosione
Allagamento
Innalzamento del livello del mare
Specie di preoccupazione
Tipo di azione / strategia di adattamento:
Gestione / conservazione delle risorse naturali
Incorporare linee guida intelligenti per il clima nel restauro
Incorporare le condizioni future nella pianificazione e nelle politiche delle risorse naturali
Migliora i corridoi di migrazione e altre misure di connettività
Ridurre i fattori di stress non climatici
Altro
Costruzione delle capacità
Monitorare gli impatti dei cambiamenti climatici e l'efficacia di adattamento
Governance e politica
Sviluppare / attuare piani di adattamento

Risorse correlate

Riabilitare Streaming Crossings su Historic Roads, Acadia National Park, nel Maine

Foto attribuito a Joseph Zarro. Incorporato qui sotto il Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 4.0 Internationallicenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Il Parco nazionale di Acadia nel Maine sta lavorando per riabilitare sistemi stradali storici e canali sotterranei che sono stati danneggiati da eventi di inondazioni ed erosioni sempre più frequenti che hanno causato la manutenzione e la chiusura dei visitatori.

Impatti del cambiamento del livello dell'acqua del serbatoio sulle risorse culturali, Amistad National Recreation Area, Texas

Foto attribuito a Maekju. Questo lavoro è stato rilasciato nel pubblico dominio dal suo autore. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

L'Amistad National Recreation Area, in Texas, protegge molti siti archeologici nella regione di Lower Pecos Canyonlands, nel Texas sud-occidentale. I siti sono influenzati dalle fluttuazioni dei livelli lacustri relativi agli impatti dei cambiamenti climatici, tra cui precipitazioni, tempeste e cambiamenti nell'uso agricolo dell'acqua. I gestori del parco stanno documentando l'impatto del cambiamento dei livelli dell'acqua sulle risorse culturali nel parco.

Incorporando la risposta ai cambiamenti climatici in un piano di gestione generale, Assateague Island National Seashore, Maryland e Virginia

Questa Immagine è stato rilasciato nel pubblico dominio perché contiene materiali originariamente provenienti dal National Park Service. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Assateague Island National Seashore sta sviluppando un piano generale di gestione che affronta gli impatti previsti sui cambiamenti climatici su risorse e infrastrutture. Il piano deve includere una serie di strumenti di gestione per migliorare la resilienza delle risorse e le strutture di riparazione che saranno influenzate dai cambiamenti climatici e dalle tempeste.

Sommario:

Assateague Island National Seashore è responsabile del mantenimento e della gestione dell'accesso a una spiaggia ricreativa colpita dalle tempeste più volte all'anno. Il mantenimento della spiaggia ricreativa nella sua posizione attuale è insostenibile di fronte a tempeste continue, erosione del litorale e innalzamento del livello del mare.

Sommario:

Gli impatti dei cambiamenti climatici, tra cui l'erosione costiera, la riduzione del ghiaccio marino e lo scongelamento del permafrost, stanno influenzando la riserva nazionale di Bering Land Bridge (BELA) e il monumento nazionale di Cape Krusenstern (CAKR) lungo la costa nord-occidentale dell'Alaska.

Fase di adattamento:
Valutazione
Sommario:

I cambiamenti climatici hanno aumentato la vulnerabilità delle risorse culturali nelle località costiere di Bering Land Bridge National Preserve e Cape Krusenstern National Monument lungo la costa nordoccidentale dell'Alaska. L'ufficio regionale dell'Alaska sta sviluppando e testando un modello GIS che intende prevedere le posizioni e la vulnerabilità di queste risorse culturali.

Siti di tumuli a conchiglia minacciati dall'aumento del livello del mare e dall'erosione, Canaveral National Seashore, Florida

Foto attribuito a Ebyabe. Incorporato qui sotto i Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Canaveral National Seashore contiene alcuni dei tumuli preistorici più grandi, intatti e più significativi del Nord America. Quattro di questi tumuli sono minacciati dall'erosione indotta dall'innalzamento del livello del mare e dall'aumento delle attività temporalesche.

Riduzione della vulnerabilità delle strutture per i visitatori costieri, Cape Cod National Seashore, Massachusetts

Foto attribuito al locale di distribuzione del tronco del tubo di vapore. Incorporato qui sotto a Licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generico. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Cape Cod National Seashore, Massachusetts, ha bisogno di sostituire le strutture dei visitatori lungo una spiaggia popolare vulnerabile all'erosione costiera e agli impatti delle tempeste. La riprogettazione di quest'area richiedeva la collaborazione con visitatori, rappresentanti della città, ingegneri costieri e scienziati per integrare l'uso e le esigenze dei visitatori con le realtà del cambiamento costiero.

Trasferimento del faro, Cape Hatteras National Seashore, North Carolina

Foto attribuito a Bohemian Baltimore. Incorporato qui sotto il Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 4.0 International licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

L'erosione in corso ha minacciato la base di un faro storico a Cape Hatteras National Seashore, nonostante i numerosi sforzi per la protezione della stabilizzazione. Il parco aveva bisogno di ottenere finanziamenti e supporto pubblico per spostare il faro lontano dal litorale in via di erosione.

Considerazione di Shackleford Banks Renourishment, Cape Lookout National Seashore, North Carolina

Foto attribuito a Bonnie Gruenberg. Incorporato qui sotto i Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Cape Lookout National Seashore ha dovuto valutare se fosse opportuno perseguire l'opportunità di mitigare l'erosione del litorale lungo Shackleford Banks, una zona selvaggia proposta.

The Need for Storm Recovery Plans, Cape Lookout National Seashore, Carolina del Nord

Foto attribuito al NPS / Michael B. Edwards. Incorporato qui sotto a Licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generico. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Cape Lookout National Seashore è regolarmente colpita da uragani e altre tempeste. Per migliorare la gestione del parco, il parco aveva bisogno di sviluppare un piano di recupero post-tempesta per garantire saggi decisioni fiscali e la gestione delle aspettative del pubblico per quali strutture e servizi possono essere ripristinati in seguito a questi eventi importanti.

Sommario:

L'innalzamento del livello del mare e l'aumento dell'intensità della tempesta tropicale rappresentano un grave rischio per la sostenibilità a lungo termine dello storico Fort Jefferson nel Parco nazionale di Dry Tortugas, in Florida.

Sviluppo di strutture per i visitatori sostenibili, parco nazionale delle Everglades, in Florida

Foto attribuito al dronepicr. Incorporato qui sotto a Licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generico. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Le strutture turistiche nell'area di Flamingo del Parco Nazionale delle Everglades in Florida sono state distrutte da due uragani in 2005. Incorporare la sostenibilità dei cambiamenti climatici nel piano di riqualificazione ha richiesto ampi sforzi di raccolta dati e impegno pubblico.

Incorporando i cambiamenti climatici nel piano di azione della fauna selvatica della Florida

Questa Immagine è stato rilasciato nel pubblico dominio perché contiene materiali originariamente provenienti dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA) degli Stati Uniti. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Sebbene gli habitat e le specie della Florida debbano affrontare minacce significative legate all'innalzamento del livello del mare, il primo piano d'azione per la fauna selvatica statale della Florida non ha preso in considerazione in modo completo gli impatti dei cambiamenti climatici.

Sommario:

L'obiettivo di questo progetto era di sviluppare un piano per stabilizzare un faro storico presso il monumento nazionale di Fort Pulaski in un modo che considerava l'aumento del livello del mare previsto e gli impatti correlati.

Ripristino del Jamaica Bay Wetlands, Gateway National Recreation Area, New York

Foto attribuito a Tramrunner229 GK. Incorporato qui sotto i Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

La Gateway National Recreation Area ha collaborato con altre agenzie statali e federali per ripristinare le zone umide nella Jamaica Bay, un estuario urbano eutrofico, attraverso l'aggiunta di sedimenti e le piantagioni. Sebbene il progetto non sia stato guidato dalle preoccupazioni relative al cambiamento climatico, affrontare la perdita di quota delle paludi è coerente con i metodi per affrontare l'innalzamento del livello del mare.

Sviluppo di una visione multiagente per una linea costiera urbana, Area ricreativa nazionale Golden Gate, California

Foto attribuito a Rich Niewiroski Jr. Incorporato qui sotto il Creative Commons Attribuzione 2.5 generica licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Golden Gate National Recreation Area sta collaborando con agenzie locali, statali e federali per sviluppare una strategia di gestione a lungo termine per Ocean Beach, dove l'erosione del bluff minaccia risorse naturali e ricreative, infrastrutture per le acque reflue e una strada (la Great Highway). Si prevede che l'innalzamento del livello del mare e l'aumento della turbolenza aumenteranno la frequenza degli eventi erosivi.

Stabilimento di un trasporto alternativo a Fort Pickens per l'accesso alla strada vulnerabile, Gulf Islands National Seashore, Florida

Foto attribuito a Tony Webster. Incorporato qui sotto i Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.0 Generico licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

In Florida, Fort Pickens Road all'interno del Gulf Islands National Seashore viene regolarmente distrutto dalle tempeste e le riparazioni sono costose e richiedono tempo. Il parco continua a rivalutare le condizioni locali e implementare modalità sostenibili e sostenibili per l'accesso dei visitatori alle spiagge di Fort Pickens e al forte storico.

Restauro su larga scala dei sistemi dell'isola barriera e protezione delle risorse culturali attraverso il deposito di sedimenti, Gulf Islands National Seashore, Mississippi

Foto attribuito a Edibobb. Incorporato qui sotto i Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Il progetto su larga scala noto come Mississippi Coastal Improvements Program (MsCIP) ha lo scopo di ripristinare più isole barriera e proteggere le risorse culturali all'interno del Gulf Islands National Seashore ricreando i processi di trasporto dei sedimenti e sostituendo una parte di sedimenti persi a dragaggi e impatti.

Riconoscimento degli adattamenti del corallo ai fattori ambientali stressanti, Parco nazionale delle Samoa americane

Questa Immagine è stato rilasciato nel pubblico dominio perché contiene materiali originariamente provenienti dal National Park Service. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Ofu Lagoon, parte del Parco Nazionale delle Samoa Americane, contiene un habitat di barriera corallina salutare che supporta una varietà di specie. Il parco sta lavorando con i partner universitari al fine di comprendere gli unici adattamenti del corallo in Ofu Lagoon a molteplici fattori ambientali associati al cambiamento climatico.

Sommario:

La Divisione Geologica delle Risorse del Servizio del Parco Nazionale (NPS GRD) sta collaborando con l'Università del Colorado Boulder per sviluppare i cambiamenti del livello del mare e i dati sulle tempeste che i parchi possono utilizzare a scopo di pianificazione su più orizzonti temporali.

Sommario:

I siti archeologici e le risorse tradizionali significative per i gruppi indigeni lungo la costa olimpica sono influenzati dai cambiamenti climatici. Gli obiettivi di questo progetto possono essere suddivisi in tre aspetti.

Eroding Shoreline minaccia la cabina storica di Peale Island, parco nazionale di Yellowstone, Wyoming

Foto attribuito a USGS. Incorporato qui sotto a Licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generico. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

Argomento di studio
Sommario:

Il Parco Nazionale di Yellowstone ha collaborato con la Divisione Geologica delle Risorse del Servizio del Parco Nazionale (NPS GRD) per esaminare le cause dell'erosione del litorale nell'isola di Peale e per identificare le opzioni di adattamento per proteggere la costa e una capanna storica sull'isola.

Traduci questa pagina