Filtra per tipo

Strategia per il cambiamento climatico del Dipartimento degli Stati Uniti degli Stati Uniti

Creato: 6 / 10 / 2010 - Aggiornato: 5 / 08 / 2019

Foto attribuito a US Geological Survey. Incorporato qui sotto i Creative Commons Attribuzione 2.0 generica licenza. Nessuna approvazione da parte del licenziante implicita.

sommario

Oltre a mitigare le emissioni di gas serra prodotte dalle infrastrutture e dalle attrezzature, il Dipartimento dell'interno sta anche adottando misure di adattamento. Uno di questi esempi è la creazione di una strategia a livello di dipartimento per affrontare i cambiamenti climatici. Un ordine di segreteria 2009 richiedeva la creazione di un Consiglio per l'energia e il cambiamento climatico che supervisionasse la creazione di otto centri regionali per la scienza del clima e le cooperative di conservazione del paesaggio 21. Queste iniziative integreranno la scienza e l'adattamento ai cambiamenti climatici negli uffici e negli uffici dell'Interno e creeranno una visione di adattamento unificata per gli Interni per portare a sforzi di coordinamento con altre agenzie federali.

sfondo

Il Dipartimento degli interni degli Stati Uniti e i suoi uffici e uffici associati sono i principali responsabili della gestione della terra, dell'acqua e della fauna selvatica del paese. Il cambiamento climatico è stato riconosciuto come una minaccia e l'interno ha fatto passi da gigante per stabilire strategie di mitigazione e adattamento a livello di dipartimento. Sotto la direzione del Dipartimento sono gli uffici degli affari indiani, gestione del territorio e bonifica; Servizio di gestione dei minerali; Servizio del parco nazionale; Office of Surface Mining, Reclamation e Enforcement; Servizio US Fish and Wildlife; e US Geological Survey. Gli interni sono preoccupati per una serie di impatti sui cambiamenti climatici, tra cui l'aumento della temperatura dell'aria e dell'acqua, i cambiamenti delle precipitazioni, l'innalzamento del livello del mare e l'acidificazione degli oceani e i rischi associati alla salute pubblica, alla sicurezza e alla vita selvaggia. Nel suo quadro esistente, i cambiamenti climatici sono indirizzati nei singoli uffici e uffici del Dipartimento; con il rilascio di Ordine di segreteria n. 3289 a settembre 2009, queste attività saranno più integrate e coordinate su scala locale, regionale e nazionale.

Implementazione

Il segretario degli interni Ken Salazar ha firmato l'ordine di segreteria n. 3289 a settembre 2009, che ha stabilito una strategia di cambiamento climatico a livello di dipartimento, compresa la creazione di un Consiglio per l'energia e il cambiamento climatico e lo sviluppo di Centri per la scienza del clima (CSC) e Cooperative per la conservazione del paesaggio (LCC). Il Consiglio sarà il principale veicolo per il coordinamento delle agenzie per affrontare internamente gli impatti dei cambiamenti climatici; inoltre, il Consiglio collaborerà con altre agenzie federali come i dipartimenti dell'agricoltura e del commercio, l'Agenzia per la protezione dell'ambiente e il Consiglio sulla qualità ambientale. Nello specifico, l'ordine chiede al Consiglio di garantire che ogni ufficio e ufficio dell'interno "valuti e analizzi i potenziali impatti dei cambiamenti climatici quando intraprende esercizi di pianificazione a lungo termine, stabilendo priorità per la ricerca scientifica e le indagini, sviluppando piani di gestione pluriennali e prendere decisioni importanti in merito al potenziale uso delle risorse sotto la supervisione del Dipartimento ".

Le CSC attualmente esistono come hub regionali del National Geographic Change and Wildlife Science Centre. Il riallineamento di questi hub come CSC sotto l'interno supporterà la base più ampia degli uffici e degli uffici del Dipartimento e migliorerà la cooperazione e la gestione. I centri faciliteranno la ricerca scientifica, la modellizzazione, la previsione e il monitoraggio degli impatti climatici sulle risorse della nazione e fungeranno da centri di informazione per le parti interessate in otto regioni degli Stati Uniti: Alaska, Isole del Pacifico, Nordovest, Sud-ovest, Nord del centro, South Central, Nord-est e Sud-est. Queste CSC forniranno dati climatici e strumenti per la gestione alle loro associate cooperative di conservazione del paesaggio (LCC), che a loro volta coordineranno le risposte di adattamento e di gestione.

The Interior intende creare 21 LCCs, tra cui Appalachian, California, Desert, Eastern Tallgrass Prairie e Big Rivers, Great Basin, Great Northern, Great Plains, Gulf Coast Prairie, Gulf Coastal Plains e Ozarks, North Atlantic, North Pacific, Florida peninsulare, Buche delle pianure e praterie, Sud dell'Atlantico, Montagne Rocciose del sud, Upper Midwest e Grandi Laghi, Isole del Mare delle Aleutine e di Bering, Artico, Foresta degli interni del nord-ovest, Alaska occidentale e Isole del Pacifico.

Risultati e conclusioni

La strategia sui cambiamenti climatici del Dipartimento degli interni degli Stati Uniti rafforza il coordinamento della ricerca e della gestione del clima nei suoi uffici interni e uffici e sosterrà le risposte locali, regionali e nazionali ai cambiamenti climatici. I CSC saranno stabiliti in diverse località attraverso un processo di offerta competitiva tra 2010 e 2012. Degli LCC pianificati 21, sono stati creati o sono in sviluppo 18.

Stato

Informazioni raccolte dalle risorse online. Ultimo aggiornamento gennaio 2012

Citazione

Gregg, RM (2010). Strategia per il cambiamento climatico del Dipartimento degli Stati Uniti d'America [Caso di studio su un progetto del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti]. Prodotto di EcoAdapt's Stato del programma di adattamento. Estratto da CAKE: www.cakex.org/case-studies/us-department-interior-climate-change-strategy (Ultimo aggiornamento gennaio 2012)

Contatti del progetto

Il Dipartimento dell'interno degli Stati Uniti protegge e gestisce le risorse naturali e il patrimonio culturale della nazione; fornisce informazioni scientifiche e di altro tipo su tali risorse; e onora le sue responsabilità di fiducia o impegni speciali per gli indiani americani, i nativi dell'Alaska e le comunità insulari affiliate. The Interior è a capo di otto uffici tecnici: Bureau of Indian Affairs, Bureau of Land Management, Bureau of Reclamation, Minerals Management Service, National Park Service, Office of Surface Mining, Reclamation and Enforcement, US Fish and Wildlife Service e Stati Uniti

parole

Scala del progetto:
Multilaterale / transfrontaliero
Nazionale / Federale
Regionale / Subnazionale
Settore interessato:
Conservazione / Restauro
Pesca
Silvicoltura
Mezzi di sussistenza rurali / indigeni
Turismo / Ricreazione
Risorse idriche
Natura
Obiettivi Cambiamenti e impatti climatici:
Temperatura dell'aria
Fuoco
L'acidificazione dell'oceano
Precipitazione
Rischi per la salute pubblica
Minacce alla sicurezza pubblica
Gamma di spostamenti
Innalzamento del livello del mare
Fornitura d'acqua
Temperatura dell'acqua
Tipo di clima:
Temperato
Subtropicale
Subpolar
Lasso di tempo:
In corso
Tipo di azione / strategia di adattamento:
Gestione / conservazione delle risorse naturali
Costruzione delle capacità
Istituzioni di progettazione o riforma
Crea nuove istituzioni
Aumentare la capacità organizzativa
Pianificazione e gestione coordinate
Aumentare / migliorare la consapevolezza pubblica, l'educazione e gli sforzi di sensibilizzazione
Avvia un programma di ricerca mirato
Monitorare gli impatti dei cambiamenti climatici e l'efficacia di adattamento
Governance e politica
Creare nuove o migliorare le politiche o i regolamenti esistenti
Fase dello sforzo:
in corso

Risorse correlate

Pianificare una risposta coordinata e basata sulla scienza agli impatti dei cambiamenti climatici sulle nostre risorse terrestri, idriche e della fauna selvatica

Foto attribuita all'USFS. Questa foto è di dominio pubblico. Nessuna approvazione implicita.

funzionalità di
Settore interessato:
Conservazione / Restauro
Pianificazione dell'uso della terra
Risorse idriche
Natura

Traduci questa pagina