Filtra per tipo

Proiezione di futuri cambiamenti nelle distribuzioni delle specie di pesci pelagici dei mari di stalla del Pacifico nord-orientale

William WL Cheung, Richard D. Brodeur, Thomas A. Okey e Daniel Pauly
Creato: 6 / 22 / 2016 - Aggiornato: 7 / 24 / 2019

astratto

La vita marina è influenzata dai cambiamenti delle condizioni oceaniche derivanti da cambiamenti climatici e chimici innescati dalla combustione di combustibili fossili. Spostare le distribuzioni spaziali delle specie ittiche è un importante impatto osservato e previsto di questi cambiamenti oceanografici, e tali cambiamenti possono modificare considerevolmente la struttura della comunità ittica in particolari luoghi e regioni. Abbiamo proiettato i futuri cambi di gamma di pesci marini pelagici delle banchine del Pacifico nord-orientale da 2050 rispetto al presente. Abbiamo combinato dati pubblicati, conoscenze specialistiche e dati di indagine sui pesci pelagici per prevedere le attuali gamme di distribuzione delle specie di pesci 28 dei mari di piattaforma del Pacifico nord-orientale che si trovano nella zona epipelagica e sono ben rappresentate nelle indagini sui pesci pelagici. Questi rappresentano un ampio spettro di specie subtropicali a sub-polari, con una vasta gamma di caratteristiche della storia della vita. Usando i cambiamenti delle condizioni oceaniche proiettati da tre diversi modelli di sistemi terrestri, abbiamo simulato i cambiamenti nella distribuzione spaziale di ciascuna specie. Dimostriamo che il mare del nord-est del Pacifico potrebbe subire notevoli cambiamenti nella struttura delle sue comunità marine pelagiche entro la metà del 21st secolo. Insiemi di proiezioni di modello suggeriscono che i centroidi di distribuzione delle specie studiate dovrebbero spostarsi verso il polare a una velocità media di 30.1 ± 2.34 (SE) km decennio-1 sotto lo scenario SRES A2 da 2000 a 2050. I cambiamenti di gamma previsti per le specie si traducono in un alto tasso di espansione della gamma di questo gruppo di specie nel Golfo dell'Alaska e nel Mare di Bering. La contrazione del raggio d'azione di queste specie è più elevata nelle Isole Aleutine e nel California Current Large Marine Ecosystem. Prevediamo anche un crescente predominio delle specie di acqua più calda in tutte le regioni. I cambiamenti previsti negli assemblaggi di specie possono avere grandi implicazioni ecologiche e socio-economiche attraverso l'inadeguatezza delle specie coevolute, gli effetti trofici imprevisti e gli spostamenti delle zone di pesca. Questi risultati forniscono ipotesi sugli impatti dei cambiamenti climatici che possono essere testati utilizzando i dati raccolti dai programmi di monitoraggio nella regione.

Pubblicato su

Giovedi, gennaio 1, 2015

parole

Settore interessato:
Pesca
Obiettivi Cambiamenti e impatti climatici:
Raccolta della pesca
Tipo di azione / strategia di adattamento:
Gestione / conservazione delle risorse naturali
Habitat / Biome Type:
marina
pelagico

Traduci questa pagina